Tel. h24: +39 02 654026

info@viplimousine.it

I 9 ristoranti italiani a 3 stelle per la guida Michelin 2018

I 9 ristoranti italiani a 3 stelle per la guida Michelin 2018

Italia, secondo Paese al mondo per ristoranti stellati Michelin

Anche quest’anno l’Italia si conferma secondo Paese al mondo con il maggior numero di ristoranti stellati, per la Guida Michelin 2018, alla sua 63esima edizione.
L’Italia può vantare ben 356 ristoranti stellati, di cui 306 a una stella, 41 con due stelle e 9 con 3 stelle Michelin, per un totale di ben 415 stelle.

Vi raccontiamo qualcosa sui 9 ristoranti italiani con 3 stelle Michelin, qui illustrati in ordine di vicinanza da Milano e tutti da qui facilmente raggiunbili, chi più, chi meno. Vip Limousine, noleggio di auto di lusso con conducente a Milano, organizza transfer speciali e tour personalizzati che permettano agli ospiti non solo di godere un pranzo o una cena in questi luoghi da gourmet, ma anche di associare alla gita altre tappe interessanti, che siano di tipo enogastronomico, culturali oppure legate allo shopping.

Ristorante "Da Vittorio", a Brusaporto (Bergamo)
Chef: Enrico e Roberto Cerea

Ristorante "Da Vittorio", a Brusaporto (Bergamo) Chef: Enrico e Roberto CereaIl ristorante “Da Vittorio” è nato nel 1966 ad opera di Vittorio Cerea e della moglie Bruna: insieme seppero creare, inizialmente nel cuore di Bergamo, uno dei primi, e migliori, ristoranti di pesce, scegliendo sempre materie prime di altissima qualità, senza mai scendere a compromessi.

Dopo la scomparsa di Vittorio, avvenuta nel 2005, la moglie e i figli hanno continuato la tradizione di famiglia, e trasferito il ristorante a Brusaporto, in una magnifica residenza nel verde, che li ha portati anche nel celebre Relais & Châteaux, collezione dei migliori hotel e ristoranti di charme di tutto il mondo.

Gli chef del ristorante sono adesso due dei figli di Vittorio, Enrico e Roberto Cerea, che hanno saputo ottenere la terza stella, nel 2006, e mantenerla negli anni insieme agli altri fratelli, Francesco Cerea, che si occupa della cantina ed è maître e sommelier del ristorante, e Rossella Cerea che ne gestisce l’ospitalità.

Al di là della cucina sopraffina e riconosciuta come una delle migliori in Italia e nel mondo, quello su cui tutti gli ospiti concordano è la superlativa accoglienza, che riesce a mettere tutti a proprio agio, permettendo di godere di una atmosfera realmente speciale e diversa, e che riesce a rendere ancora più appagante l’esperienza di una cena “Da Vittorio”.

Un articolo interessante per il grande numero di fotografie dei piatti e del luogo si può leggere sul sito di AltissimoCeto. Il sito Web del ristorante Da Vittorio è invece visitabile a questo link.

Da Milano, partendo da piazza Gae Aulenti, Vip Limousine NCC Milano può portarvi a cena al ristorante Da Vittorio in un’oretta (56 Km).

Ristorante "Dal Pescatore" a Canneto Sull'Oglio (Mantova)
Chef: Nadia Santini e Giovanni Santini

Ristorante "Dal Pescatore" a Canneto Sull'Oglio (Mantova) Chef: Nadia Santini e Giovanni SantiniIl ristorante “Dal Pescatore” è nato nel 1925, quando Antonio Santini, pescatore sul fiume Oglio, fondò insieme alla moglie Teresa Mazzi una piccola osteria tra le canne paludose del fiume, di certo ignaro che il suo sarebbe diventato uno dei ristoranti migliori al mondo.

Oggi, la quarta generazione di Santini, insieme alla terza, si occupa del ristorante: Giovanni Santini, chef laureato in scienze e tecnologie alimentari affianca la madre Nadia Santini in cucina, lavorando con la moglie Valentina, e il fratello Alberto, laureato in economia, è in sala insieme al padre, Antonio Santini, omonimo del nonno fondatore.

Proprio Antonio e Nadia Santini hanno trovato la chiave di volta che, a partire dagli anni ’70, ha dato il giusto equilibrio tra tradizione e innovazione, tra territorio e creatività.
Oggi, la cucina tristellata del ristorante si fonde con la parola “accoglienza”, dando ai suoi ospiti la sensazione di essere curati e persino amati, tra un eccezionale raviolo di zucca e una lepre che qualche critico ha definito “da commozione”.
Dal Pescatore troverete la cucina italiana classica per eccellenza, quella di cui siamo orgogliosi e che il mondo ci invidia. Il ristorante Dal Pescatore offre anche possibilità di soggiornare nel suo “albergo di campagna”, ed è anche inserito nella rosa dei migliori 550 tra hotel e ristoranti al mondo del Relais & Châteaux.

Photo credits © Lucio Elio

Un piacevole articolo sul ristorante della famiglia Santini si può leggere sul sito di Mangiare Da Dio. Il sito Web del ristorante Dal Pescatore è invece visitabile a questo link.

Da Milano, partendo da piazza Gae Aulenti, Vip Limousine NCC Milano può portarvi a cena al ristorante Dal Pescatore a Canneto Sull'Oglio in meno di un paio d’ore (130 Km).

Ristorante Piazza Duomo ad Alba (Cuneo)
Chef: Enrico Crippa

Ristorante Piazza Duomo ad Alba (Cuneo) Chef: Enrico CrippaIl ristorante Piazza Duomo rientra tra i 50 migliori ristoranti del mondo, piazzandosi al 15esimo posto al “World's 50 Best Restaurants 2017” di Melbourne.

Piazza Duomo è il ristorante dello Chef Enrico Crippa, il famoso “cuoco samurai” delle Langhe che tanto ama e valorizza le verdure, tutte coltivate nell’orto della famiglia Ceretto, lo chef che porta nella sua cucina la Francia e il Giappone, dove ha lavorato e vissuto, e che ha coniato una delle frasi più azzeccate del nostro tempo: “Tutto è più buono quando è pervaso di energia”. Come dargli torto?

Senza dubbio è quanto accade ai suoi piatti, dai numerosi, piccoli e intriganti antipasti, alle carni, per approdare agli incredibili dessert, tutti originali e particolari come lui, come il cannolo di bietola.

Per citare Andrea Solari (una sua interessante recensione è sul sito di Passione Gourmet) “Una delle cucine più vivide d'Italia, in lampante stato di grazia”. Il sito Web del ristorante (molto bello e ben fatto) è invece visitabile a questo link.

Da Milano, partendo da piazza Gae Aulenti, Vip Limousine NCC Milano può portarvi a cena al ristorante Piazza Duomo ad Alba in un paio d’ore (160 Km).

Ristorante Osteria Francescana a Modena
Chef: Massimo Bottura

Ristorante Osteria Francescana a Modena Chef: Massimo BotturaL’Osteria Francescana dello chef Massimo Bottura è uno dei ristoranti più famosi al mondo.

Fino al 2016 ha detenuto lo scettro del ristorante n.1 nella classifica dei “World's 50 Best Restaurants”, mentre nell’edizione di Melbourne 2017 si è piazzata seconda.

L’Osteria Francescana, con i suoi 12 tavoli, si trova a Modena, città di provenienza del suo stesso chef, Massimo Bottura, che nel 2016 ha fondato una onlus che lotta contro gli sprechi alimentari a supporto dell’inclusione sociale e che si chiama Food For Soul.

La cucina di Massimo Bottura è a un tempo moderna e rispettosa delle tradizioni, con un’aura mistica e ovattata che aumenta la sensazione di essere finiti in un universo parallelo (quello dell’eccellenza?).

All’Osteria Francescana è possibile scegliere tra i menu degustazione oppure ordinare alla carta e talvolta è lo chef stesso a venire al tavolo, sedersi insieme ai suoi ospiti e spiegare i suoi piatti e come ne è nata l’idea.

Un articolo con tante belle foto si può leggere sul sito di Dissapore. Il sito Web dell'Osteria Francescana è invece visitabile a questo link.

Da Milano, partendo da piazza Gae Aulenti, Vip Limousine NCC Milano può portarvi a cena all’Osteria Francescana a Modena in poco più di un paio d’ore (180 Km).

Ristorante Le Calandre a Rubano (Padova)
Chef: Max Alajmo

Ristorante Le Calandre a Rubano (Padova) Chef: Max AlajmoIl ristorante Le Calandre, a Padova, è nato nel 1981 dal talento di Erminio Alajmo e sua moglie Rita Chimetto, lo chef cui si deve la prima stella, arrivata nel 1992.

I tre figli della famiglia Alajmo conducono oggi il ristorante e la pasticceria, gestita da Laura Alajmo. Suo fratello, Raffaele “Raf” Alajmo è CEO e maître des lieux del Gruppo Alajmo, mentre il terzo fratello, Massimiliano “Max” Alajmo è lo chef de Le Calandre, e ha ottenuto nel 2002 la terza stella Michelin, diventando a soli 28 anni lo chef più giovane al mondo ad aver ottenuto un riconoscimento così importante.

Il ristorante Le Calandre si è classificato al n.29 nel “World's 50 Best Restaurants” del 2017, classifica in cui è entrato sin dal 2003. Oltre alla possibilità di scegliere piatti alla carta, al ristorante Le Calandre si può anche optare per uno dei tre menù proposti come percorso: “Max” è il menù dello chef ed è caratterizzato dalla leggerezza, “Raf” è il menù pensato da Raffaele, con sapori più decisi, e “Classico” è quello dedicato alle portate storiche del ristorante, come il risotto zafferano e liquirizia.

Una bella recensione con descrizione di tante portate del ristorante Le Calandre l’ha scritta Caterina Vianello e la si può leggere qui. Il sito Web del gruppo Alajmo, dove sono descritti tutti i prestigiosi locali di proprietà del gruppo, è invece visitabile a questo link.

Da Milano, partendo da piazza Gae Aulenti, Vip Limousine NCC Milano può portarvi a cena al ristorante Le Calandre a Rubano in meno di tre ore (220 Km).

Enoteca Pinchiorri a Firenze
Chef: Anne Féolde e Riccardo Monco

Enoteca Pinchiorri a Firenze Chef: Anne Féolde e Riccardo MoncoGiorgio Pinchiorri e Anne Féolde, di origine francese, sono i titolari di questo rinomato ristorante, famoso in tutto il mondo e particolarmente in Europa: all’inizio la loro idea era stata di aprire un’enoteca dove degustare vini speciali al bicchiere (novità senza precedenti) accompagnati dagli stuzzichini ideati e preparati dalla chef Anne.

Nel 1980 arrivò la prima stella, mentre la terza è stata acquisita e non più persa sin dal 2004.

Attualmente la Chef Féolde è accompagnata in cucina dall’executive chef Riccardo Monco e dallo chef Alessandro Della Tommasina, mentre lo chef pasticcere Luca Lacalamita sovrintende la pasticceria.

Ambiente raffinato, lini delicati, cibi sopraffini sono conditi dalla naturale simpata di Giorgio Pinchiorri e la sua ineguagliabile e irraggiungibile cultura del vino, che rende ogni portata ancora più speciale ed indimenticabile.

All’Enoteca Pinchiorri è possibile scegliere tra due menu degustazione da 6 oppure 8 portate, oppure ordinare à la carte da un menù in continua evoluzione, frutto di studi che durano da una vita e dell’amore per la cucina italiana e quella francese, qui unite in un connubio unico al mondo.
L’enoteca Pinchiorri è rinomata anche tra i ristoranti di Relais & Châteaux.

Una “neo-classica” recensione, scritta da Luciano Pignataro, si può trovare a questa pagina del sito di Luciano Pignataro, mentre il sito Web dell'Enoteca Pinchiorri è invece visitabile a questo link.

Da Milano, partendo da piazza Gae Aulenti, Vip Limousine NCC Milano può portarvi a cena all’Enoteca Pinchiorri a Firenze in circa tre ore e mezza (300 Km).

Ristorante St. Hubertus di San Cassiano (Bolzano)
Chef: Norbert Niederkofler

Ristorante St. Hubertus di San Cassiano (Bolzano) Chef: Norbert NiederkoflerL’avventura del ristorante St.Hubertus iniziò nel 1996 quando la famiglia Pizzinini decise di dedicare una parte dell’allora pizzeria alla cucina dello chef Norbert Niederkofler, con l’obiettivo di entrare, con l’hotel Rosa Alpina nel Relais & Châteaux.

Prima stella Michelin nel 2000, seconda nel 2007 e terza nel 2018, il ristorante, con i suoi 11 tavoli, di cui un “tavolo dello chef” con finestra sulla cucina, è famoso in tutto il mondo.

L’esperienza di una cena al tavolo dello chef è molto ben descritta sul sito de Il Mangione in una recensione amatoriale dalla buona penna di Paola64.

Lo chef Norbert Niederkofler, nato in Alto Adige, dice, a proposito della sua cucina: “La varietà sta nel mescolare la semplicità. Il prodotto migliore è un presupposto di base. Il mio impegno gastronomico si spiega con il rispetto del prodotto e l'arte di valorizzarlo al massimo usando il metodo di cottura giusto. Il risultato deve essere "visibile" sia nel sapore che nell'estetica, delicato, semplice ma sorprendente. La leggerezza si può vedere e gustare”.

Il sito Web dell'hotel Rosa Alpina, che ospita il ristorante St. Hubertus è invece visitabile a questo link.

Da Milano, partendo da piazza Gae Aulenti, Vip Limousine NCC Milano può portarvi a cena al ristorante St. Hubertus di San Cassiano, a Bolzano, in poco più di quattro ore (370 Km).

Ristorante La Pergola a Roma
Chef: Heinz Beck

Ristorante La Pergola a Roma Chef: Heinz BeckIl ristorante La Pergola, dello chef Heinz Beck è uno dei più lontani da Milano, tra i ristoranti tri-stellati italiani della guida Michelin 2018, ma vale la pena coprire i 600 km di distanza per assaporare le prelibatezze dello chef Heinz Beck, che dal 1994, ben oltre 20 anni, lavora a Roma al Ristorante La Pergola. Ed è proprio lui, lo chef, il cuore di questo ristorante.

Tedesco innamorato dell’Italia, con tanto di moglie palermitana, dopo aver lavorato a Monaco, Friburgo, Mallorca e Berlino, si è definitavamente fermato a Roma dove ha conquistato, una dopo l’altra, la seconda e terza stella Michelin per La Pergola.

La sua cucina è tutta italiana, basata su materie prime italiane, e l’aspetto dei suoi piatti è pura arte che conquista e innamora l’occhio perdutamente, tanto che qualcuno l’ha definita, in modo molto moderno e attuale, “italian food porn” (articolo interessante qui).

Una divertente, ma esaustiva, recensione su una cena gourmet a La Pergola è stata scritta da Lorenza Fumelli e si può leggere a questa pagina del sito di Dissapore. Il sito Web del Resort Rome Cavalieri, che ospita il ristorante La Pergola, è invece visitabile a questo link.

Da Milano, partendo da piazza Gae Aulenti, Vip Limousine NCC Milano può portarvi a cena al ristorante La Pergola a Roma, in circa 6 ore (570 Km).

Ristorante Reale a Castel di Sangro (l’Aquila)
Chef: Niko Romito

Ristorante Reale a Castel di Sangro (l’Aquila) Chef: Niko RomitoDal 2000 lo chef Niko Romito e la sorella Cristiana Romito gestiscono il ristorante Reale a Castel di Sangro, in provincia de l'Aquila e ha conquistato le tre stelle Michelin nell'arco di soli 7 anni (la prima nel 2007, la seconda nel 2009 e la terza nel 2011).

Il Reale si è piazzato al n.43 fra i 50best e la sua cucina è descritta come "la semplicità applicata alla cucina d'autore" (Guido Ferraro). Sul sito di Romito vanno assolutamente guardati i filmati che illustrano passo passo alcuni dei procedimenti dallo chef ideati per elaborare le sue così particolari ricette: a tratti sono forse anche un po' inquietanti (gli scampi che si muovono vivi dopo essere stati buttati sul piano di lavoro possono urtare la sensibilità di qualcuno), ma sono sicuramenti molto, molto interessanti.

E di certo riescono a comunicare la passione di Romito per la ricerca, che tanto lo ha reso famoso: per Romito, infatti, la cucina è un "laboratorio" dove nascono le idee

Photo credits © Abruzzo Web, Giampiero Prozzo e Alberto Zanetti

Una curiosa recensione, tra lui, la figlia e il piccione, l'ha scritta Guido Ferraro su Scatti di Gusto e si può leggerla a questa pagina.

Da Milano, partendo da piazza Gae Aulenti, Vip Limousine NCC Milano può portarvi a cena al ristorante Reale a Castel di Sangro in meno di 7 ore (700 Km).

Le 73 stelle lombarde

Un’ultima considerazione va espressa su come Milano e la Lombardia spicchino maggiormente nel panorama italiano. Le statistiche indicano che Milano è da anni in continua ascesa tra le mete turistiche in Europa, e sicuramente non delude chi la sceglie come meta eno-gastronomica di lusso.

Per citare i ristoranti stellati della sola Milano:

Ristoranti con due stelle Michelin a Milano

  • Enrico Bartolini al Mudec
  • Il Luogo di Aimo e Nadia
  • Seta by Antonio Guida
  • Vun (Novità 2018)

Ristoranti con una stella Michelin a Milano

  • Alice-Eataly Milano Smeraldo
  • Armani
  • Berton
  • Contraste (Novità 2018)
  • Cracco
  • Essenza
  • Felix Lo Basso
  • Innocenti evasioni
  • Iyo
  • Joia
  • Lume
  • Il Ristorante Trussardi alla Scala (Novità 2018)
  • Sadler
  • Tano Passami l’Olio
  • Tokuyoshi
  • D’O, a Cornaredo (Milano)

Ma questo... è un altro articolo! :)

Prenota con Vip Limousine

Vip Limousine NCC Milano, con i suoi uffici aperti tutti i giorni dell'anno 24/7, può ideare il tour personalizzato dei vostri sogni a partire dal ristorante stellato in cui vorreste pranzare o cenare. In base ai desideri del Cliente, infatti, Vip Limousine costruisce un itinerario ad hoc che può comprendere anche tappe in negozi particolari, visite agli outlet o in luoghi di interesse culturale o architettonico, mostre d'arte, eventi particolari: il Cliente non ha altro da fare che comunicarci i suoi desideri, e i nostri professionisti sapranno organizzare al meglio ogni momento del luxury tour per far sì che nemmeno un minuto sia sprecato. Per altre informazioni suggeriamo una visita ai servizi di Vip Limousine, e per preventivi personalizzati rimandiamo alla pagina dei contatti.

 

Torna alla sezione news

 

Pinterest
Pin It

Questo sito usa i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti